Il viaggio in auto








E' certo il mezzo di trasporto più usato per la sua praticità, sia con la “propria auto” (con la famiglia o con amici) sia in "auto-pullman o bus", ora giunti a tali livelli di comfort da essere paragonabili ad "aerei senza ali".
Per la guida all'estero si chieda sempre all'Automobile Club se sia valida la sola "patente italiana" o non occorra invece una "patente internazionale" (rilasciabile con una certa faci-lità dagli stessi enti)…ma anche non scordare di accertarsi se vi sia "la guida a sinistra", all'inglese, sempre un po’ imbarazzante per chi non è pratico.

Come sedersi e la messa in sicurezza
Chi soffre di "mal d'auto" dovrebbe innanzitutto seguire le istruzioni di base già indicate nella voce apposita ("Mal di viaggio") e porsi alla guida in buono stato di veglia.
Altrimenti è preferibile sedersi accanto al guidatore, anche se questo in infortunistica viene ritenuto il posto più pericoloso ( tenere ben chiuso lo sportello del cruscotto!) e "vietato ai bambini". Tenere le cinture di sicurezza sempre allacciate: è obbligatorio e diminuisce del 60% il rischio di lesioni e si riduce del 60% l'entità di queste lesioni.
E' ovvio, come anche per il "casco dei motociclisti", che oltre una certa velocità o forza d'urto non ci sono protezioni che tengano.
Un appunto anche a proposito degli "air-bag" (o palloncini antiurto gonfiabili all'istante) che, sebbene molto utili, possono sorprendere per la loro "esplosione di rigonfia-mento istantaneo", un rumore violento cui bisogna essere preparati.
I bambini vanno rigorosamente fatti sedere dietro, nei loro "seggiolini (correttamente applicati) con le cinture di sicu-rezza allacciate". La legge è molto severa al riguardo, anche perché bisogna sapere che la testa del bambino è molto più fragile e voluminosa, oltre che di maggior peso propor-zionale, di quella dell'adulto.
Gli animali a bordo vanno tenuti dietro e in un comparto, isolato dall'abitacolo dei passeggeri da una reticella che trattenga l'eventuale vivacità che può distrarre chi è alla guida: "nell'intervallo di un solo secondo (uno starnuto) a 100 chilometri/ora si percorrono, senza avvedersene, ben 28 metri!".
Chi è alla guida deve stare dunque ben attento e anche sapere che manovra una possibile bomba. La correttezza di una guida sicura è una garanzia per sé e per i trasportati: non usare il cellulare (anche se auricolare e vivavoce consentono di avere le mani libere, la mente è comunque distratta dalla conversazione).
Ultime raccomandazioni pratiche: portarsi appresso un piccolo "estintore" e una elementare "cassetta di Pronto Soccorso".



Voci correlate

Scioperi
Controlli alla macchina
Pedaggi autostradali
In viaggio con animali
Vignette Austria
Vignette Svizzera
Vignette Slovenia
Andare in Croazia senza pagare il pedaggio
10 Consigli per prenotare viaggio




Torna alla pagina Utility.
Viaggiare Organizzati
zanox
Questa pagina è esclusiva proprietà di Voglia di viaggiare © Andrea P. 2008-2009  Vietata la copia e la distribuzione, anche parziale
Le nostre offerte
fiat600 di www.viaggiareorganizzati.com