Tessera Sanitaria
La Tessera sanitaria (TS) è una carta magnetica (senza microchip) che non sostituisce il libretto sanitario. Coprirà l’intero territorio nazionale, a eccezione di Lombardia, Sicilia e Friuli Venezia Giulia.
La distribuzione è partita nel 2003 ed entrerà a regime nel 2008. La finalità della TS è potenziare il sistema di monitoraggio della spesa sanitaria. Attraverso il sistema TS i dati delle prestazioni sanitarie, farmaceutiche e specialistiche vengono rilevati dalle ricette e inviati al Ministero dell’economia e delle finanze per via telematica su rete dedicata. Il sistema TS consente di elaborare informazioni statistiche sui dati raccolti, senza che vengano trattati i dati identificativi e sanitari dell’assistito.
Davanti la Tessera sanitaria mostra le informazioni già riportate sul tesserino di codice fiscale e i dati sanitari riservati alla Regione. Sul retro riporta il codice fiscale in formato a barre, leggibile con penna ottica, e le indicazioni che la qualificano come tessera europea di assicurazione malattia. Consente quindi l’accesso alle prestazioni sanitarie nazionali ed anche nei Paesi della Comunità Europea.
Il sistema TS, il cui coordinamento è affidato all’Agenzia delle entrate sulla base di una convenzione con la Ragioneria generale dello Stato, è stato realizzato dalla Sogei, la Società generale d’informatica, partner tecnologico del Ministero dell’economia e delle finanze.
Riguardo le Regioni in cui non viene distribuita la Tessera sanitaria, in Lombardia è attivo il sistema CRS-SISS, mentre Sicilia e Friuli Venezia Giulia hanno invece preso accordi con l’Agenzia delle entrate per potersi avvalere di una tessera sanitaria nazionale con le medesime finalità della TS, ma con microchip nel quale possano essere inseriti i dati aggiuntivi: si è ora in attesa della predisposizione per queste due Regioni di quella che è stata chiamata Tessera sanitaria-Carta nazionale dei servizi.

Informazioni utili per chi va al estero

La copertura sanitaria e le prestazioni mediche cambiano a seconda del paese che ci ospita. Nel migliore dei casi, se la tessera sanitaria viene riconosciuta, dobbiamo pagare solo il tiket, al contrario, se questo non avviene, dobbiamo pagare per intero tutta la prestazione e dopo il rientro presentare alla nostra ASL lo scontrino per il rimborso. Contrariamente di quanto accade in Italia il trasporto in ambulanza e in elicottero non sono gratuite ma sono tutte a carico nostro .

Link utili
http://sistemats1.sanita.finanze.it/wps/portal/
http://it.wikipedia.org/wiki/Tessera_sanitaria

Voci correlate
Vaccinazioni
Medicine utili
Cassetta pronto soccorso


Torna alla pagina precedente.
Tessera sanitaria di www.viaggiareorganizzati.com
Viaggiare Organizzati
zanox
Questa pagina è esclusiva proprietà di Voglia di viaggiare © Andrea P. 2008-2009  Vietata la copia e la distribuzione, anche parziale